Il Rotary Club Pisa

Costituito nel 1934, conta attualmente 79 soci attivi e 4 soci onorari (Codice rotariano 12363)

Il ricco medagliere prodotto dal Club di Pisa in occasione di eventi celebrativi

Era il 22 aprile 1934 quando un gruppo di amici pisani decise di aderire al Rotary Club International, l’associazione fondata nel 1905, a Chicago, dall’avvocato Paul Percival Harris. L’impegno comune è quello di affermare principi etici e morali nei rapporti interpersonali e professionali, e di essere disponibili ad aiutare gli altri al di sopra del proprio interesse personale, senza distinzione di razza, di religione e di ideologia.

Il ricco medagliere prodotto dal Club di Pisa in occasione di eventi celebrativi

Il Rotary Club di Pisa fu il ventinovesimo club che vide la luce in Italia. Le ricerche dell’editore Luciano Lischi ci dicono che il quotidiano ‘La Nazione’ del 24 Aprile di quell’anno, nella cronaca cittadina, dava conto dell’avvenuta costituzione del Rotary Club di Pisa alla cui cerimonia inaugurale avevano partecipato oltre che il governatore, il generale Luigi Piccione, e il segretario, l’avvocato Achille Bossi, dell’allora unico Distretto del Rotary Italiano ( il 46°) anche numerosi rappresentanti di altri Rotary Club già da tempo costituiti. Dalla medesima preziosa fonte apprendiamo che a formare il primo consiglio direttivo per il biennio 1934-1936 (all’epoca il mandato presidenziale era di due anni) vennero chiamati l’onorevole Giovanni D’Achiardi (Presidente); il professor Carlo Ferrai e il commendator Buoncristiani (vice presidenti); il commendatore Piero Bergonzi (segretario); il commendatore Sigismondo Jonasson (tesoriere); l’avvocato Augusto Gotti Lega (prefetto) e il dottor Mario Paolo Olivetti Rason (consigliere). La cerimonia si concluse, sempre secondo il resoconto de ‘La Nazione’, con l’invio di un telegramma di ‘devozione’ all’avvocato Guido Guidi Buffarini, Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Interno, Socio Onorario.

La procedura di costituzione si perfezionò il primo di agosto successivo data in cui fu consegnata dal Rotary International la ‘Carta’ costituzionale e di riconoscimento ufficiale. All’epoca le riunioni conviviali si tenevano il sabato, alle 13, all’Albergo Vittoria e, nel solo mese di agosto a Uliveto, verosimilmente presso le Terme. Con lo scoppio della Seconda Guerra mondiale le riunioni si diradarono fino ad essere sospese nei momenti più gravi ma superati i momenti più gravi l’attività del Club riprese in maniera fervida contribuendo anche alla fasi della ricostruzione della città. Da allora il Club è cresciuto, non solo nel numero dei soci, ma anche per la qualità delle iniziative portate avanti a cominciare dalla promozione del prestigioso Premio Internazionale ‘Galileo Galilei’.

Fonte: “Rotary Club di Pisa – settantacinque anni di storia” di Ezio Pala, Edizioni ETS
Notizie Storiche del Rotary Club di Pisa, a cura di Ezio Pala

Vice Presidenti Internazionali
1966-1967: Tristano BOLELLI

Direttori del R.I.
1965-1966: Tristano BOLELLI
1989-1991: Umberto LAFFI

Governatori del Distretto
1960-1961: Tristano BOLELLI
1961-1962: Tristano BOLELLI
1984-1985: Umberto LAFFI
1998-1999: Umberto ARDITO